venerdì 19 luglio 2013

Che mondo sarebbe senza Smartphone?

Quante volte consultate il vostro smartphone? E per cosa?

Le evoluzioni tecnologiche che il settore mobile ha avuto negli ultimi anni, e che continua ad avere espandendosi sempre più, hanno fatto sì che l'utilizzo di smartphone e tablet divenisse parte integrante delle nostre abitudini e sempre più presenza fondamentale nella nostra vita, ricoprendo più funzioni e tempo nelle nostre giornate, fino ad essere considerati estensione dei computer desktop.

L’uso dello smartphone ha rivoluzionato la nostra esistenza: alcune ricerche affermano che le persone guardano il loro smartphone circa 1 volta ogni 6 minuti, arrivando a passare circa un'ora al giorno sul proprio smartphone e controllandolo fino a 150 volte in una giornata. L’indagine mostra che in maggioranza sono le donne ad avere un rapporto così stretto con il loro smartphone, in particolare 4 donne su 5 lo controllano assiduamente.

Lo studio di Google, condotto da Ipsos OTX su 5.013 utenti statunitensi di smartphone ha messo in luce dati interessanti: l’88% degli individui usa gli smartphone per la navigazione, il 77% per la ricerca, il 68% per le App e il 48% per guardare video, il 72% usa gli smartphone in contemporanea ad altri media, il 93% usa il dispositivo mentre è a casa.
Essendo un fenomeno sempre in crescita ed in evoluzione è analizzato da molti studiosi:  un’altra ricerca dello studio di Kleiner Perkins Caufield & Byers’s mostra che gli individui usano i loro smartphone per parlare (20%), per il web (15%), per i social (15%), il 10% per email, l’8% per games e il 20% per messaggi... ma la cosa più interessante è che le percentuali cambiano se consideriamo nello specifico gli usi di chi possiede smartphone con dispositivi Android o Apple.

Gli utenti Apple usano di più il proprio iPhone, precisamente 16 minuti in più rispetto a chi usa Android. Chi usa Android parla e naviga di più, mentre chi usa Apple messaggia di più e scatta più foto.


Questa sorta di “dipendenza” da smartphone che porta a guardare in continuazione il nostro dispositivo ha fatto si che si iniziasse a parlare di nomofobia, ovvero della paura incontrollata di rimanere sconnessi dal contatto con la rete di telefonia mobile, forse questa considerazione è un po' esagerata; ma come accade per tutti i grandi fenomeni la loro diffusione porta inevitabilmente alla nascita di lati positivi e negativi. 

Da queste considerazioni l’azienda Qualcomn, leader nel campo delle "next generation mobile technologies" ha provato ad immaginare, estremizzando, che vita sarebbe senza smartphone… proprio in questi giorni impazza sulla rete il video proposto dall'azienda, che ha provato a descrivere  in modo ironico e molto divertente, una giornata “tipo” senza smartphone. 

Quotidianamente gli individui tramite smartphone gestiscono connessioni alla rete, social network, applicazioni, giochi, informazione, navigazione, fotografia, e pensare di rinunciarci risulta alquanto complesso…  sono operazioni semplici ed abituali ma che possono diventare impossibili senza smartphone!
Nel video si inizia con il controllo della posta, non più elettronica ma consegnata a mano con gli inevitabili intasamenti provocati dal flusso dello spam, poi si passa alla fruizione dei video senza il piccolo schermo, mentre i cinguettii di Twitter rischiano di diventare "pesanti" se abbandonano il mondo virtuale e l'aggiornamento del proprio profilo Facebook diventa un incubo, a partire dallo status sentimentale. Un modo diverso per rendersi conto di quanto gli smartphone in pochi anni abbiano cambiato, e stiano cambiando, le nostre vite. 

Il filmato, intitolato "The World Without Mobile", termina addirittura con una frase "Isn't Life Better With Mobile?"


Guardate il video: 



Voi cosa ne pensate: il vostro smartphone/tablet è per voi ormai irrinunciabile, o riuscireste a farne tranquillamente a meno?

Nessun commento:

Posta un commento