venerdì 7 giugno 2013

Pinterest: le sue ultime novità

Pinterest sta diventando la nuova moda della rete, in meno di qualche anno ha fatto il pieno di utenti. Nato nel 2009, esploso in Europa all'inizio del 2012 ed in Italia si sta diffondendo nell'ultimo periodo. In pochissimo tempo è arrivato a superare Google+, Twitter e Linkedin per quanto riguarda la media di tempo mensile passata sul social network.
Quello che attira tanto le persone è proprio il suo aspetto grafico e di essere un social visual. Grazie alla condivisione delle immagini e video Pinterest può essere un importante fonte di ispirazione per gli utenti. Potete pensarla come una grande mostra in cui esponente ciò che a voi piace, interessa, oppure i vostri prodotti... o come una vetrina per far conoscere il vostro articolo.
Grazie a questa sua repentina diffusione tra le persone, Pinterest sta attirando l’attenzione delle aziende.  Negli USA è diventata un’importantissima piattaforma per i brand e per i siti di e-commerce.
Le imprese che si iscrivono sul social network, attraverso un account business (leggi come creare un account business su Pinterest), lo fanno perché grazie ai commenti e alla condivisione di immagini possono entrare in modo immediato nell'immaginario e nella memoria visiva delle persone. Grazie all'interazione che si può generare, si può capire meglio i gusti dei follower e cosa cercano.

Da cosa deriva il successo di Pinterest?


Innanzitutto dal suo design semplice, intuitivo e minimale, con tutti i pulsanti visibili al passaggio del mouse. Pinterest è sempre con l’utente anche grazie alle app per smartphone e ogni volta postato un documento risulta subito visibile nella home: i pin sono potenzialmente sotto l'occhio di tutti.
Pinterest è costituito da board, una sorta di contenitore pubblico di informazione, in cui si possono condividere notizie con altre persone, con la possibilità di organizzare i contenuti in categorie.
Vi è la possibilità di cross promotion attraverso diverse piattaforme social: Pinterest infatti può interagire automaticamente con Facebook (ma solo con le pagine profilo) e Twitter.
Grazie a Pinterest Analytics possiamo anche verificare il traffico che si genera verso il sito web di riferimento e perciò agire di conseguenza.

Le novità


Ottimizzando il vostro sito web aziendale grazie ai tag schema.org è possibile dare maggior informazioni agli utenti per tre categorie di pin:
  • Pin-Prodotto: per oggetti come vestiti, scarpe, mobili. Sotto ogni prodotto "pinnato" compaiono i prezzi, i punti vendita (reali o virtuali) dove acquistare i prodotti e la loro eventuale disponibilità; 
  • Pin-Ricetta, dedicato a tutto il mondo del cibo (che la fa da padrone su Pinterest), si possono vedere nel dettaglio le varie ricette, ingredienti e tempi di cottura
  • Pin-Film, con indicazioni su regista, anno di produzione, membri del cast...
Aggiornare il vostro sito con i tag è importante sia per Google ma da oggi anche per la condivisione delle immagini su Pinterest, così da fornire tutte le informazioni ai vostri visitatori.



Pinterest ha introdotto altre novità nella app:
- Visualizzazione delle notifiche push, cioè a comparsa sullo smartphone anche quando la app non è aperta
- Possibilità di menzionare i nostri amici su Pinterest, inserendo la @ e il nome dell’amico
- ricerche di Pin più semplici, visto che il motore di ricerca suggerisce sia le ricerche più recenti che suggerimenti per la parola che stai cercando.
È anche attiva la possibilità di inviare un pin ai contatti presenti nella rubrica del telefono o ai propri amici di Pinterest.
Il procedimento è molto semplice ed immediato: individua il pin che vuoi inviare, clicca sul tasto “Send” e Pinterest ti suggerirà le persone a cui hai già mandato pin di recente. Se tra queste non individui quella a cui inviare il pin, comincia a scrivere il suo nome: ti compariranno le mail delle persone presenti nella rubrica del tuo telefono. Altrimenti potrai inviare il pin ad un nuovo indirizzo email: basterà cliccare su “Enter a new email address” oppure su “Search your Facebook friends“. Ora, puoi anche aggiungere un messaggio cliccando su “Add a message”. Questo porta ad attuare una comunicazione di tipo virale coinvolgendo anche le persone non presenti su Pinterest.


Pinterest ha anche introdotto la possibilità di ricercare in modo immediato i vecchi pin cliccando “Just my pin”.

Anche Sostanza è su Pinterest.
Seguici e prova a creare anche tu un profilo per seguire i tuoi clienti e far conoscere i tuoi prodotti.

Nessun commento:

Posta un commento