venerdì 28 settembre 2012

La riconoscenza: uno dei valori chiave su Facebook [case history]

Proprio oggi Webinfermento ha pubblicato un’interessante infografica in cui vengono esposti i risultati di un sondaggio realizzato da Lab42 che ha coinvolto 1000 utenti di Facebook per analizzare il loro rapporto con i brand sul social in blu. L’87% delle persone intervistate ha messo “mi piace” a una pagina aziendale, e l’82% di queste ritiene che Facebook sia un ottimo canale di comunicazione con i brand. Significativo anche il 75% di utenti che dice di sentirsi più “connesso” ai brand su Facebook e che un utente su due consideri la pagina Facebook utile quanto il sito aziendale.


In questi giorni abbiamo potuto toccare con mano quanto possa essere forte il legame che si viene a creare tra persone e marchi: una delle pagine aziendali che gestiamo, di un’azienda italiana attiva nel settore delle competizioni motoristiche conosciuta a livello internazionale, ha raggiunto i 500 fan senza alcuna promozione a pagamento ma solo grazie al meccanismo “virale” su cui si basa Facebook (ricollegandoci all’infografica citata in precedenza, il 69% dei partecipanti al sondaggio di Lab42 ha ammesso di aver messo il “like” a una fan page perché l’aveva fatto un amico). Volendo celebrare il traguardo raggiunto, abbiamo proposto sulla pagina l’immagine di uno dei prodotti dell’azienda, ringraziando i fan per il loro affetto. Il risultato?
E’ stato il post più visto e più apprezzato da quando la pagina è online e ha continuato a generare "like" per diversi giorni. Le statistiche parlano da sole:



La diffusione, cioè la % di persone che hanno interagito – in questo caso con un semplice “mi piace” – al post pubblicato, rispetto al totale di fan è stata la più alta di sempre; inoltre ordinando i risultati per portata, cioè per numero di persone che hanno visto il post, il risultato non cambia. Un buon successo che ci fa concludere che su Facebook e sugli altri social essere riconoscenti ai propri fan è un grande valore: chi si collega a un'azienda lo fa perché ha interesse a seguirla, perché apprezza i suoi prodotti, ma anche perché si aspetta qualcosa in cambio (sconti, offerte speciali, consigli ecc.). Se non si possono attivare offerte di questo tipo, a volte basta un semplice grazie.
  

Nessun commento:

Posta un commento