martedì 24 luglio 2012

5 cose che non hai ancora fatto su LinkedIn

Prendiamo spunto da un articolo apparso su Mashable.com per parlare di un social network a cui non ci dedichiamo spesso, ma che ha enormi potenzialità per creare relazioni in ambito professionale: LinkedIn.
Forse non tutti sanno che su LinkedIn si può…

1)      Consultare la sezione Eventi
[UPDATE: a partire dal 26 novembre 2012 la funzione Eventi non è più supportata. Questa la comunicazione di LinkedIn a riguardo:
L'obiettivo di LinkedIn è di fornire un'esperienza semplice ed efficiente a tutti i suoi membri. Quindi, di tanto in tanto, esaminiamo le nostre funzionalità per valutare come vengono utilizzate dai nostri membri. Come parte di questo processo, a volte decidiamo di eliminare una funzionalità per potere investire le nostre risorse di sviluppo nel creare ulteriori ed eccezionali prodotti LinkedIn per membri come te.] 
Per accedere alla sezione, cliccare sull’opzione “Altro” nel menu in alto nel proprio profilo e selezionare “Events”, quindi aggiungere l’applicazione. Per il momento questa funzione è attiva solo in lingua inglese, di conseguenza non raccoglie molti eventi in Italia. Ma se la vostra azienda lavora a livello internazionale, può essere uno spunto interessante, anche grazie al motore di ricerca che permette di trovare eventi correlati a un certo tema e di restringere i risultati in base alla località o al settore. Per ogni evento si può confermare la propria adesione (che sarà visibile agli altri membri),  vedere eventi simili e condividerlo sugli altri social network.  Anche creare un evento è molto semplice: basta cliccare su “create an event” a partire dalla home page della sezione. Da tenere a mente, per coinvolgere potenziali contatti in eventi aziendali di rilievo.

Pagina degli Eventi

2)     Aggiungere delle applicazioni al profilo
Molte applicazioni sviluppate da terze parti sono disponibili su LinkedIn: utili widget per arricchire il proprio profilo. Segnaliamo ad esempio:
 Blog Link, per integrare il feed del proprio blog;
-  l’applicazione di Amazon, per mostrare ai propri contatti i libri che si stanno leggendo, commentandoli; 
-   Slideshare per integrare le presentazioni aziendali;
- Box.net Files, per condividere file e collaborare con i propri colleghi e contatti.

Accesso alla sezione Applicazioni

3)      Personalizzare il “news feed”
LinkedIn è anche una grande risorsa per notizie e informazioni a livello business. La funzionalità "LinkedIn Today"  permette di personalizzare il flusso di notizie in base ai propri interessi e alle proprie esigenze.

Per accedere alla propria pagina LinkedIn Today, cliccare il pulsante Altro e poi “Notizie” (in versione beta). Per personalizzare le notizie, cliccare sull’icona a forma di ruota dentata: verranno mostrate diverse tipologie di settori e singoli marchi  che si possono seguire per vedere i loro contenuti nel flusso di notizie.

Si può poi scegliere di ricevere via email gli aggiornamenti giornalmente o settimanalmente.

LinkedIn Today

4)      Iscriversi a gruppi
LinkedIn ha migliaia di gruppi a cui ci si può iscrivere sia per discutere su contenuti di interesse, sia per condividere i propri articoli o suggerire temi di discussione.
Per accedere all’elenco dei gruppi, scegliere l’opzione Gruppi nel menu in alto.
La sezione Gruppi è molto articolata: si possono cercare per parola chiave oppure vedere a quali sono iscritti i  propri contatti.
I risultati delle ricerche vengono ordinate in base a quanto è attivo il gruppo.

Non trovate nessun gruppo che vi interessi? Provate a crearne uno vostro!

5)      Esplorare i widget nella sezione “Lab”
All’indirizzo http://www.linkedinlabs.com/ c’è una sezione dedicata alla sperimentazione nello sviluppo di widget utili, divertenti o affascinanti dal punto di vista grafico: ecco alcuni esempi curiosi:
- Year In Review: per vedere come nel corso degli anni i propri contatti hanno cambiato impiego o intrapreso nuovi progetti;
inMaps: per visualizzare sotto forma di mappa i collegamenti con e tra i propri contatti;
- ChromeIn: l’estensione per Google Chrome, utile se si consulta LinkedIn molto spesso;
- DropIn: per giocare a tetris con le facce dei propri collegamenti J

Allora, cosa ne pensate di LinkedIn? Vi sembra ancora “solo” un altro sito su cui caricare il vostro curriculum?

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina