giovedì 22 settembre 2011

Grosse novità in Facebook: liste & co.

La possibilità di creare delle “liste” tra i propri contatti in modo da raggruppare le persone a cui mostrare o meno i propri contenuti era già presente, ma negli ultimi giorni Facebook l’ha implementata in modo molto più dettagliato e massiccio e probabilmente i più “smaliziati” non avranno potuto fare a meno di notare una certa somiglianza con le “cerchie” di Google+ (che proprio ieri è diventato aperto a tutti).

Come ci spiega direttamente Facebook all’apertura del nostro profilo, ci sono diverse tipologie di liste:
- Liste proposte a tutti:
  1. Amici più stretti
  2. Conoscenti
  3. Con restrizioni (Gli amici che possono vedere solo i post e le informazioni del profilo che abbiamo deciso di rendere pubbliche nelle impostazioni generali nella privacy.)

Il popolamento di ciascuna di queste liste si può fare direttamente dalla Home del proprio account: le troviamo sulla sinistra, e cliccando su ciascuna di esse Facebook ci suggerisce anche alcune persone da inserire (probabilmente proponendo le persone con cui interagiamo più spesso).

- Liste “intelligenti”
Vengono create da Facebook in base alle informazioni inserite nel proprio profilo e si popolano automaticamente: ad esempio, la lista dei colleghi di lavoro, delle persone che hanno frequentato la stessa scuola o università ecc. Ovviamente possono essere modificate.

- Liste create in precedenza
Quando la funzione già esisteva e si potevano creare dei gruppi con cui condividere i propri aggiornamenti; è possibile mantenere queste liste oppure farle convogliare nelle altre.

Per ogni elemento inserito nella propria bacheca (aggiornamento, foto, link…) è possibile scegliere con quale lista condividerlo, esattamente come succede su Google+. Viceversa, è possibile scegliere quali tipi di aggiornamenti visualizzare per ogni lista (ad esempio, posso decidere di vedere solo le foto pubblicate dagli amici ristretti). Inoltre, a partire dall’elenco degli amici possiamo decidere di aggiungerli a una lista in particolare. Probabilmente Facebook teme sempre più la concorrenza del social di BigG, concorrenza che fin dall’inizio si è dichiarata nella diversa gestione della privacy. Viene però da pensare che questi ultimi interventi siano un po’ troppo spudoratamente copia delle funzionalità di Google+…

Tra l’altro, è stato inserito anche il pulsante “Ricevi aggiornamenti” (anche se non ancora su tutte le bacheche) per “seguire” i post di una persona (ad esempio un personaggio famoso) di cui non siamo amici. Un po’ come accade in G+ con la cerchia “following” e, più semplicemente, su Twitter…

Altra novità che avrete probabilmente notato, è la dicitura “elemento condiviso” che appare ogni volta che qualcuno condivide uno dei nostri aggiornamenti, sia esso un link, una foto o un video. In basso nel post apparirà la scritta “elemento condiviso” e sarà possibile vedere chi l’ha condiviso e se ha aggiunto qualche frase o commento. Molto utile per monitorare, ad esempio, il comportamento dei fan di una pagina aziendale.

Un’ultima funzione interessante è la possibilità di limitare le richieste di amicizia agli “amici degli amici”, per evitare di ricevere richieste da falsi profili e spam: per attivarla, cliccare su “Persone che ricevono gli aggiornamenti” sotto la propria foto profilo, quindi sul pulsante “Modifica impostazioni” in alto a destra e flaggare l’ultima voce. Dalla stessa finestra è possibile gestire anche i commenti e le notifiche.

Molti utenti stanno già criticando le novità introdotte da Facebook e minacciano di cancellarsi dal social: in effetti gli ultimi interventi sono stati rilasciati tutti insieme in poco tempo con il rischio di creare confusione. Vedremo se Facebook ne uscirà rafforzato o no… fateci sapere cosa ne pensate!

Nessun commento:

Posta un commento